domenica 23 settembre 2012

ricordi nascosti

La scelta del mio tableau è stata un ricordo.
Non ho mai conosciuto mio nonno
ma so abbastanza per capire che tutto ciò che di creativo c'è in me
l'ho ereditato da lui.
Era un vero falegname, proprietario di una fabbrica di mobili fatti rigorosamente a mano.
Intagliava il legno come ora difficilmente si vede fare.
La segheria abbandonata ma ancora esistente custodisce tracce dei suoi tesori mai terminati.
E' lì che è stata scoperta la cornice di una specchiera.
Appoggiata tra trucioli di legno e ragnatele 
attendeva il suo momento di gloria.
Dopo 60 anni e forse più
200 sguardi finalmente l'hanno ammirata. 
E' stato bello lavorare su un oggetto così speciale,
mi sono incantata ad osservare ogni curva intagliata dal nonno,
la accarezzavo chiedendomi a chi poteva essere destinata...
se solo avesse potuto immaginare che la sua specchiera
sarebbe stata con la nipote mai conosciuta nel giorno più importante della sua vita...
{Photos by SweetnessToCreate. Please, don't copy or use without permission.}
Nei prossimi giorni la spiegazione della trasformazione
da cornice dimenticata a tableau deliziosamente vintage.

5 commenti:

Irene b ha detto...

e la dolcezza che crei si respira e legge in ogni riga.
Ti ringrazio per questo invito così intimo e delicato.

Olly ha detto...

bella l'idea della cornice, molto carina e molto shabby!

Piera ha detto...

favoloso ricordo in essere trasformato in dolcezza dalle tue mani elaborate con sentimento..attimi che non scorderai! brava!

le bianche margherite ha detto...

Che bello scoprirti...

VIVIANA FERRO ha detto...

che dolcezza, che belle parole..il nonno ne sarebbe fiero!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...